BLOG

La Paganella che non ti aspetti

Pubblicato il 19 Agosto 2019

Tutto il nostro Altopiano è meta ideale per le famiglie che amano la montagna, gli animali e il trekking. Fra tutti i vari itinerari ce n’è uno particolarmente affascinante!

Si tratta del sentiero numero 602 che dalla Cima Paganella porta al Rifugio Dosso Larici, e ora vi spieghiamo come si raggiunge!

Prendiamo gli impianti di risalita dalla località Santel di Fai della Paganella (che si trova vicinissimo all’hotel) alle 9 di mattina in punto: svegliarsi presto e godere dei primi raggi caldi del sole è ciò che ci piace di più della montagna!

Appena arriviamo in cima, una volta scesi è d’obbligo un caffè al Rifugio La Roda: il caffè con vista sulle Dolomiti di Brenta ha un sapore diverso, decisamente più emozionante!
Se volete un consiglio provate il bombardino MOKA, una delizia per il palato!

Dopo questa gustosa pausa seguite le indicazioni per il Sentiero numero 602. Da qui inizia il nostro viaggio botanico immersi fra i pini mughi, le negritelle e le altre specie profumate che crescono in Paganella. Ci troviamo in una vera e propria farmacia naturale.

Poco tempo fa, abbiamo avuto la fortuna di salire in vetta con un’accompagnatrice di territorio che ci ha svelato tutti i segreti di queste piante. Per scoprirli vi basterà prenotare l’attività con i nostri accompagnatori di media montagna, cliccando qui!

Proseguiamo in direzione Rifugio Dosso Larici in una passeggiata tranquilla in discesa. Il tempo di percorrenza è di circa 1 ora e 30 minuti, ma siamo sicuri ci metterete di più! Per annusare tutti i profumi del bosco e portare a casa lo scatto perfetto del panorama ci vuole tempo!

Poco dopo giungiamo in uno scorcio aperto su tutta la Val di Non e sulla catena delle Maddalene. Stiamo camminando sulla Nuvola Rossa, la nostra pista da sci preferita: panoramica e molto suggestiva.

Ci mancano una manciata di minuti per arrivare al Rifugio Dosso Larici, che noi chiamiamo il Rifugio dei Giganti! Infatti per non svegliare il gigante che abita le nostre montagne questo tratto è da percorrere in assoluto silenzio (a meno che non siate così coraggiosi da volerlo incontrare).

Vediamo sulla sinistra la Sua grotta, la grotta del Gigante, dove torna ogni sera per riposare un po’!

Al Rifugio Dosso Larici ci sono gli animali ad aspettare le vostre carezze ed il gestore per farvi assaggiare un pranzetto tipico da leccarsi i baffi!

Una volta saziata la pancia con una piatto di polenta e funghi appena raccolti, consigliamo di rientrare per il sentiero che porta alla Malga Fai (che raggiungiamo in circa 20 minuti); in altri 20 minuti arriviamo all’ultima tappa del nostro percorso: il Rifugio Meriz presso la località La Rocca.

Qui la scelta è vostra: potete rientrare con la seggiovia Santel – Meriz, oppure per i più coraggiosi c’è la possibilità di terminare il sentiero numero 602 e scendere a piedi fino all’Albergo Miravalle.

#familytrekking #sentierobotanico #EnjoyMiravalle